• home-passione
  • home-preparazione
  • home-sacrificio

Tag:FNS CISL

NOTA SINDACALE UNITARIA

Con una nota unitaria i Segretari Nazionali di FP CGIL VVF, UILPA VVF e FNS CISL VVF, hanno quest’oggi richiesto al Presidente del Consiglio dei Ministri Conte ed al Ministro dell’Interno Lamorgese, di rivedere la decisione presa attraverso DL 9/2020.

Nelle more del DL 9/2020 che riporta tutti i provvedimenti di carattere economico a contrasto del dilagare del COVID19, all’art. 36 comma d, viene indicato il prelievo di importi oggi destinati alle assunzioni nella Pubblica Amministrazione, fondi anche destinati alle assunzioni del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. 

I Segretari Nazionali hanno così sottolineato l’inopportunità di tale provvedimento, soprattutto in un momento difficile e complesso come quello che stiamo vivendo.

Con il presente comunicato, il Direttivo del Comitato Idonei VVF 250 – DM 676/2016, vuole ringraziare i “Confederali” per aver subito fatto propria la nostra preoccupazione, che nelle ore subito successive all’emanazione del DL, abbiamo rappresentato ai nostri interlocutori sindacali.

Pur consci che si parla di poche decine di unità, confidiamo in un rapido ravvedimento da parte del Governo, su quello che a nostro modo di vedere, andrà ad indebolire il dispositivo di soccorso.

#Forza250

Clicca qui per leggere la nota sindacale



INCONTRO CON FNS CISL

In continuità con le iniziative di rivendicazione portate avanti da questo Direttivo a beneficio degli aderenti al Comitato, nella giornata di ieri abbiamo incontrato il Segretario Generale della FNS CISL di Roma e Coordinatore Nazionale Riccardo Ciofi.

Tale incontro ha dato modo al Comitato di rappresentare le istanze e preoccupazioni in virtù dei nuovi provvedimenti emersi con la Legge di Bilancio.
In primo luogo abbiamo richiesto l’impegno da parte sindacale di raggiungere in tempi rapidi l’esaurimento dei 5000 idonei, considerando le attuali percentuali riservate al concorso 250 e alla graduatoria della procedura speciale di reclutamento del personale volontario a loro riservati dalle ultime tre leggi di bilancio dello Stato (il 30% delle assunzioni straordinarie).

Durante l’incontro, il rappresentante sindacale FNS CISL ci ha rassicurato riguardo all’attenzione che la parte sindacale dedica al tema carenza di organico del CNVVF e relativi ed eventuali potenziamenti. Tale linea sindacale comporta l’assunzione di nuovi Vigili del Fuoco e, di fatto, diviene proficua operazione per lo scorrimento della graduatoria degli idonei concorso 250. Inoltre, ha chiaramente rappresentato l’esigenza oggettiva di assumere personale e la volontà di premere la politica e l’Amministrazione di assorbire in tempi rapidi (2022- Max 2023) la graduatoria degli idonei 250.

Ulteriormente, Ciofi, comprendendo i timori e le legittime preoccupazioni di noi idonei, ha tenuto a precisare, rassicurando noi tutti che come da tempo abbiamo avuto modo anche di sottolineare con i nostri comunicati, la forte attenzione mediatica e l’alta considerazione di tutto l’arco dei partiti politici, di Governo e opposizione, sul Corpo Nazionale, dimostrato, in concreto, con i provvedimenti inseriti in legge di Bilancio che tendono alla valorizzazione dei Vigili del Fuoco e, per quanto ci riguarda, ad un incremento di personale e un turnover al 100%, in discontinuità con quanto accaduto per gli idonei 814 del precedente concorso.

In ultimo, abbiamo avuto rassicurazioni anche sulla vertenza che la FNS CISL sta portando avanti con l’Amministrazione, interessando anche il Ministro dell’Interno, al fine di ottenere una modifica normativa dell’articolo 6 del D.Lgs. 127/2018 (il periodo minimo di permanenza dei Vigili del Fuoco nella sede di prima assegnazione non può essere inferiore a cinque anni) che, attualmente, compromette il delicato sistema delle mobilità, danneggiando i colleghi.

Vi terremo, come sempre, aggiornati sulle varie iniziative che il Comitato vorrà intraprendere.



MANIFESTAZIONI SINDACATI CONFEDERALI VIGILI DEL FUOCO

Nella giornata odierna, due delegazioni di Comitato idonei VVF 250 – D.M. 676/2016, hanno partecipato alla giornata di mobilitazione indetta da FP CGIL, FNS CISL e UILPA.

La nostra presenza è stata utile per consolidare ulteriormente i rapporti che intratteniamo da mesi con i massimi rappresentanti delle succitate sigle sindacali, i quali hanno espresso appezzamento per la nostra presenza alle manifestazioni. Le richieste dei confederali sono state le seguenti:

  • una valorizzazione effettiva dal punto di vista retributivo e previdenziale del lavoro, unico ed insostituibile, dei Vigili del Fuoco;
  • una maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali tipiche del lavoro dei Vigili del Fuoco;
  • un riconoscimento reale della specificità e dell’alta professionalità dei Vigili del Fuoco;
  • risorse adeguate per il rinnovo del contratto di lavoro;
  • potenziamento degli organici del Corpo Nazionale finalizzato a diffondere il servizio sul territorio e a tutela della sicurezza dei Vigili del Fuoco.

Le nostre rappresentanze sono state presenti a Roma – Piazza Montecitorio ed a Genova – Prefettura.  Un ringraziamento ai membri del Direttivo, ai soci operativi ed agli idonei intervenuti.